The North Face/Emilio Previtali

airbrushartstudio.it-aerografie-padova-italy-thenorthface-tnf-emilioprevitali

The North Face: Emilio Previtali

Ski Mountaineering in New Zealand with The North Face Athlete Emilio Previtali

Beyond the world of competition Emilio has become world-renowned for his high altitude snowboard descents. His purity of style and approach to these adventures has gained him tremendous respect. Between his adventures, Emilio was founder and chief editor of FREE.rider magazine. Right now he’s the editor of the The North Face STORY.teller, the yearbook of the TNF athletes. This is the other side to Emilio’s explorations; pushing the limits and living his adventures Emilio believes in the importance of sharing, of telling his stories with images, words and ideas.

Sci alpinismo in Nuova Zelanda con l'atleta The North Face Emilio Previtali

Al di là del mondo delle competizioni Emilio è diventato famoso per le sue discese di snowboard ad alta quota. La sua purezza di stile e di approccio a queste avventure lo ha guadagnato grande rispetto. Tra le sue avventure, Emilio è stato fondatore e redattore capo della rivista FREE.rider. In questo momento lui è l’editore del The North Face STORY.teller, l’annuario degli atleti del TNF. Questo è l’altro lato per esplorazioni di Emilio, superare i limiti e vivere le sue avventure Emilio crede nell’importanza della condivisione, di raccontare le sue storie con immagini, parole e idee.

airbrushartstudio.it-aerografie-padova-italy-thenorthface-tnf-emilioprevitali
airbrushartstudio.it-aerografie-padova-italy-thenorthface-tnf-emilioprevitali

A luxury lounge providing maximum comfort.

Sensual, flowing transitions and warm, organic materials such as open-pore walnut wood, which has been shaped to a three-dimensional veneer, and extremely soft ice-white nappa leather contrast with clearly-defined metal and glass surfaces with a cool and technical feel. The transitions between organic, metal and synthetic materials have been designed using matrix graphics; and the flowing transitions deliver a new, unparalleled feeling of bounteous space. The light-coloured fine wood used for the floor, for example, flows almost imperceptibly into the cool Plexiglass of the side panels thanks to their unusual surface matrix.
The transition between the vehicle floor and the door panels also echoes the outer body shape in a characterful way. The pivotal feature of the innovative interior concept is the variable seating system, with four rotating lounge chairs that allow a face-to-face seat configuration.

Un salotto di lusso che offre il massimo comfort.


Transizioni sensuali e fluide e materiali caldi e organici come il legno di noce a poro aperto, che è stato modellato in un rivestimento tridimensionale, e la pelle nappa bianco ghiaccio estremamente morbida contrastano con superfici in metallo e vetro chiaramente definite con un aspetto fresco e tecnico sentire. Le transizioni tra materiali organici, metallici e sintetici sono state progettate utilizzando grafici a matrice; e le transizioni fluide offrono una nuova, ineguagliabile sensazione di spazio generoso. Il legno pregiato di colore chiaro utilizzato per il pavimento, ad esempio, scorre quasi impercettibilmente nel fresco plexiglass di pannelli laterali grazie alla loro insolita matrice superficiale.
Il passaggio tra il pavimento del veicolo ei pannelli delle porte riecheggia anche la forma della carrozzeria esterna in modo caratteristico. La caratteristica fondamentale dell’innovativo concetto di interni è il sistema di seduta variabile, con quattro sedie a sdraio rotanti che consentono una configurazione del sedile faccia a faccia.

Emilio Previtali

Emilio Previtali is fifty-two years old and is a snowboarder, telemarker, mountaineer and journalist. He writes about cycling, sports and adventure, his favorite stories about him are those in which almost nothing happens. He doesn’t like mountaineering books in general because they insinuate the reader with the idea that life, without the extraordinary, is meaningless. He doesn’t get along with ellipsis and usually not even with those who use them. He hates Goethe’s phrase “The mountain is a mute teacher who makes silent disciples”, he has a strong Bergamo accent, a dog named Milla, three grown-up children and owns an unspecified number of bicycles. When they ask him to write a biography he writes things like this on the fly, partly because he is ashamed, and partly because he never knows what to write. Then if they insist, he adds a few lines like the one below, in which in summary what he did in his life is written.

Which on balance, it always seems a little bit to him.

In 1999 he founded Freeride Spirit, a small company specialized in sports marketing and in particular in the outdoor, ski-mountaineering and mountaineering, cycling, triathlon and endurance sports in general. His activity varies from organizing expeditions and trips to remote places on earth to the conception and implementation of communication projects connected to them or connected to events, athletes, initiatives. She deals with reportage and writing, digital storytelling, journalism and content marketing, in general with storytelling, photography and video production projects but also with institutional communication, web and social media marketing, PR and press offices, development of graphic solutions and corporate identity.

Emilio Previtali

Emilio Previtali ha cinquantadue anni ed è snowboarder, telemarker, alpinista e giornalista. Scrive di ciclismo, di sport e di avventura, le sue storie preferite sono quelle in cui non succede quasi niente. I libri di alpinismo in genere non gli piacciono perché insinuano nel lettore l’idea che la vita, senza lo straordinario, sia priva di senso. Non va d’accordo con i puntini di sospensione e di solito nemmeno con chi li adopera. Odia la frase di Goethe “La montagna è una maestra muta che fa discepoli silenziosi”, ha un forte accento bergamasco, un cane di nome Milla, tre figli già grandi e possiede un numero imprecisato di biciclette. Quando gli chiedono di scrivere una sua biografia scrive al volo cose come questa, un po’ perché si vergogna, e un po’ perché non sa mai cosa scrivere. Poi se insistono, aggiunge qualche riga come quella qui sotto, in cui in sintesi sta scritto quello che ha fatto in vita sua. 

Che a conti fatti, gli sembra sempre un po’ pochino. 

Nel 1999 fonda Freeride Spirit, una piccola società specializzata nel marketing sportivo e in particolare negli ambiti outdoor, sci-alpinismo e alpinismo, ciclismo, triathlon e sport di endurance in generale. La sua attività varia dalla organizzazione di spedizioni e viaggi in luoghi remoti della terra alla ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione ad essi collegate o collegate a eventi, atleti, iniziative. Si occupa di reportage e di scrittura, di narrazioni digitali, di giornalismo e di content marketing, in generale di progetti di storytelling, di fotografia e di produzione video ma anche di attività di comunicazione istituzionale, di web e social media marketing, di PR e uffici stampa, di sviluppo di soluzioni grafiche e di l’immagine coordinata.

airbrushartstudio.it-aerografie-padova-italy-thenorthface-tnf-emilioprevitali

Emilio Previtali in New Zeland

Emilio Previtali: "io e il telemark"